Sara Sorrenti, calabrese che vive a Bruxelles, nella squadra di Fedez

 

Roma, 9 dic. (askanews) – Una cavalcata irresistibile quella di Sarafine, nome d’arte di Sara Sorrenti, 34enne calabrese d’esportazione che vive a Bruxelles. È stata lei, cantautrice dallo stile a metà tra elettronica e pop, a vincere venerdì la finalissima di X Factor 2023.

Esibizione dopo esibizione ha saputo conquistare tutti, reinterpretando brani straordinari come “Eleanor Rigby” dei The Beatles, “Get Up, Stand Up” di Bob Marley and The Wailers, “Tutto il resto è noia” di Franco Califano fino al suo travolgente inedito “Malati di Gioia”, che aveva convinto già durante le Audition.
La serata, divisa in 3 manche, è entrata nel vivo, prima con i rispettivi Best Of dei finalisti, poi nella seconda manche con 4 straordinari duetti dove ogni concorrente si è esibito affiancato da un ospite: Sarafine con gli Ofenbach sulle note di “Overdrive”, Maria Tomba con Myss Keta hanno cantato “Pazzeska”, gli Stunt Pilots con Omar Pedrini su “Sole spento” e Il Solito Dandy con Francesco Gabbani su “Viceversa”.

A chiusura, nell’ultima manche prima del verdetto finale, è arrivato il momento degli inediti, già disponibili sulle piattaforme digitali, pubblicati per Warner Music Italy: Stunt Pilots con “Imma Stunt”; Il Solito Dandy con “Solo tu”, Sarafine con “Malati di gioia” e Maria Tomba con “Crush”.
Il gran finale ha visto finalmente lo svelamento della classifica con la proclamazione del vincitore. E una pioggia di coriandoli ha travolto Sarafine e il suo giudice Fedez.